Stampa
Categoria: Non categorizzato
Visite: 2461

La Metodologia di Gestione della Preparazione
Come orientiamo e valorizziamo la preparazione dei nostri allievi?

Progetto TestMed ha l’obiettivo di orientare la crescita all’interno del percorso formativo con una metodologia che consente di:

Con Progetto TestMed l’allievo è protagonista come singolo e come gruppo, cogliendo le opportunità di miglioramento e condividendo esperienze e conoscenze.

La metodologia è stata introdotta nel 2004 e fino ad oggi ha coinvolto circa 600 allievi.



Gli assi formativi che distinguono Progetto TestMed:


Progetto TestMed adotta un sistema di formazione e crescita degli allievi che viene riconosciuto e premiato dai risultati. Ecco alcune testimonianze:

E' stato davvero importante il vostro corso per acquisire quella velocità e quel particolare atteggiamento e formazione per risolvere i quiz! Grazie ancora.

I. Russo (Studentessa di Medicina e Chirurgia Perugia)

Il corso mi è servito per i seguenti aspetti: primo per le esercitazioni grazie al materiale di supporto ricevuto, secondo per le lezioni di chimica e fisica e terzo per le simulazioni, soprattutto quella per i test psicologici della Cattolica.

L. Campa (Studente di Medicina e Chirurgia Roma Università Cattolica)
 

Mi siete stati di grande aiuto perché mi avete fornito un quadro generale e un metodo di studio.

A. Rainò (Studentessa di Medicina e Chirurgia al Campus di Roma)

 

Gli esercizi che erano stati forniti per il test della Cattolica sono stati molto utili e mi hanno aiutato abbastanza.

E. Lombardo (Studentessa di Medicina e Chirurgia alla Cattolica di Roma)

 

Ringrazio per l'aiuto ricevuto sufficiente a richiamare alla memoria soprattutto le nozioni di fisica e di matematica... Ritengo che sia stato abbastanza.

C. Giuppa (Studentessa di Ingegneria Biomedica a Roma Tor Vergata)

 

È stato utile, ma è servito tanto lo studio estivo.

C. Cozzolino (Studentessa di Medicina e Chirurgia a Roma Tor Vergata)

 

Il progetto TestMed è stato di grande aiuto nel capire come affrontare il test e nell'acquisire le nozioni necessarie alla risoluzione dei quesiti delle varie materie. Grazie a Voi.

F. Balzani (Studente di Medicina e Chirurgia dell'Università di Pisa)

 

Ho superato il test sia a San Raffaele che a L'Aquila. Tra le due ho scelto la seconda.

L. Schinzari (Studente di Medicina e Chirurgia dell'Università di L'Aquila)

 

È stato molto importante non solo per la preparazione ma anche per il modo di approcciarsi ai test. Grazie a Voi.

D. Palermo

 

Ho totalizzato 53 punti in graduatoria generale mi sono classificato quarantottesimo su settemila. Mille grazie tutti Voi professori.

E. De Luca